Workshop.

-grimorio al vento-

Il collettivo glab ha scelto di utilizzare il workshop come mezzo, poichè fermamente convinto che la mera forma autoriale abbia perso di forza comunicativa.

La condivisione del gruppo amplifica il suono di un ideale o di un semplice pensiero, determinando discussione e proficue riflessioni. glab crede che nei giovani ci sia la speranza e la forza per piantare il seme del rinnovamento. 

Il collettivo collabora con uomini e donne per lavorare a più mani, poichè la forza del grande gruppo può edificare le impossibili geometrie della storia.

Tutti sono glab, e di tutti è la proprietà dell'opera che scaturisce dalla collaborazione.

La cultura per glab è condivisione.

title. Grimorio al vento/ date. 2018/ city. Gravina Madonna della scala-Massafra/ size. variable

Installazione in materiali naturali: legno, carta cotone, colle animali e inchiostri naturali

 

Workshop degli artistii Giu.ngo-Lab - Saverio Liuzzi -  Mariagrazia Carriero 

con gli studenti del

sez.Liceo Artistico I.I.S.S De Ruggieri di Massafra

G. Tinelli, A. Palmisano, A.Anelli, G.Cassano, Perniola, A.D'agostino, F.Festa,Carpignano,Di Domenico,M. Filomena

Casulli, A.Liuzzi e

A.Sportelli

 

GRAVINARTE”, IN PUGLIA LA RESIDENZA ARTISTICA TRA LAND ART E TERZO PARADISO

A Massafra, comune in provincia di Taranto, si è tenuta un'iniziativa tra sostenibilità e arte (sullo sfondo del segno-simbolo di Michelangelo Pistoletto) che ha coinvolto anche liceali e studenti delle scuole medie del comune pugliese. Rendere l’arte strumento di riflessione sul rispetto della natura e dei territori in cui viviamo: questo l’obiettivo di GravInArte, la residenza artistica dedicata alla land art che si è tenuta nella Terra delle Gravine.

L'opera è stata condotta in Workshop con gli artisti Saverio Liuzzi -  Mariagrazia Carriero e gli studenti del Biennio delI.' I.I.S.S De Ruggieri di Massafra sez.Liceo Artistico.

Grimorio al vento è una raccolta di appunti e disegni di piante locali della Gravina della Madonna della Scala che i racconti popolari restituiscono alla memoria di Margheritella, la figlia del mago Greguro, cultrice di piante medicali e officinali.  Catalogava servilmente, Margheritella.. per liberare dai malanni gli abitanti della Gravina di un tempo….

Le sue pagine ora fronteggiano le intemperie ma presto nel breve tempo di un ricordo torneranno di nuovo alla memoria del vento di una Massafra senza tempo.

lI contesto della provincia di Taranto è caratterizzato proprio dalle Gravine, delle spaccature nel terreno simili ai canyon americani di origine carsica. Nel corso dei secoli sono stati utilizzati come centri abitati e rifugi, sia per sfruttare la loro conformazione efficientissima per la difesa, sia per la presenza di grotte naturali scavate nelle pareti, nelle quali si trovano ancora tracce di insediamenti rupestri medioevali ma anche preistorici. Questi paesaggi così carichi di storia negli ultimi anni sono stati trascurati e talvolta maltrattati. Il tempo e l’urbanizzazione hanno provocato numerosi crolli e l’inquinamento mette a rischio l’ecosistema di questi luoghi immersi nella natura. L’interazione tra uomo e natura diventa così tema centrale per il progetto GravinArte che attraverso una call internazionale invita artisti, designer e architetti ad immaginare un’opera site specific da installare presso la Gravina della Madonna della Scala di Massafra. .

PREMI E RICONOSCIMENTI

Contest Gravinarte

L'opera VINCE IL PRIMO PREMIO del contest GRAVINarte a cura di  Salento Slowtravel

 in collaborazione con Are_Lab e l’associazione Il Serraglio – che rientra nell’ambito di Gravina in Action, un progetto co-finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale con il Bando “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici” finalizzato a sperimentare una strategia di promozione turistica ecosostenibile per la valorizzazione della Gravina della Madonna della Scala di Massafra.

L’opera è stata presentata alla tavola rotonda: "Arte contemporanea come paradigma di resilienza e rigenerazione dei territori” cura di Cristina Pistoletto e Stefania Crobe e Cristian Caliandro e da Giovanna Spinelli, Presidente di Salento Slow Travel. 

Contest #IOCITengo 2021

Il Contest #IoCiTengo conferisce al "De Ruggieri" il titolo di SCUOLA AMBASCIATORE DELLA TERRA. In occasione del Festival Educazione alla Sostenibilità si è tenuta la VII edizione del Contest #IoCiTengo 2021 in modalità online.

per aver svolto il Workshop "Grimorio al Vento"
 

NEWS/ PRESS- Grimorio al vento