top of page
mater 360 km di filo conduttore
17A3E388-AC78-47F4-B903-4A534D494CDC.jpeg
© Copyright Giu.ngo-LAB

title.Conserva date. 2023 / city. Todi- size 30x30 cm

artisti: Giu.ngo-LAB

Installazione: vaso ermetico vitreo contenente provette contenenti acqua sterilizzata del Mar piccolo di Taranto e un segmento di filo elettrico sigillate con cera in data 24-09-2020

 

Un vaso da conserve contiene 60 provette vitree provenienti dalla performance tarantina di gLAB del 2020 (In)filoconductor, in ciascuna di esse è inclusa una porzione, 2 cm di filo conduttore recuperato a sua volta dal filo elettrico usato per un’altra opera del collettivo gLAB, progettata per la Fondazione Sassi di Matera nel 2018, dal titolo 200 mt di filo conduttore. Quel filo nero, ora suddiviso in piccole porzioni, è immerso nell’ acqua del Mar Piccolo di Taranto*, ambiente particolarmente sensibile ed emergenziale a causa dell’impatto antropico.  Conservare una porzione di quel filo equivale ad assumersi la responsabilità e l'impegno di ricordare a se stessi di essere parte attiva e sostenibile di un sistema. Conservare nel boccaccio, come facevano le nostre nonne, un ricordo dal passato, da quelle cantine semi oscure contenitori di antiche sapienze.Preservare per conservare e per poter consumare in futuro, noi conserviamo ricordi e speranze per non dimenticare da dove veniamo e dove dobbiamo andare.

 

*Cfr Enc. Treccani: Mar Piccolo Specchio d’acqua delle coste pugliesi (20 km2, perimetro 26,5 km), che comunica con il Golfo di Taranto per mezzo di due stretti canali, uno naturale, l’altro artificiale e navigabile. Diviso in due bacini dalla Penisola di Punta Penna è poco profondo (10 m). 

bottom of page