© Copyright Giu.ngo-LAB
vidi foto allestimento 1.png

title. veni vide dic/ date. 2021 / city. opera in site specific- Casa dell'Ambiente)- Torino size 180X210 cm

artisti: Giu.ngo-LAB

Installazione: vetrofanie su finestra

 

Vieni viandante, vedi e racconta,

di un cielo dipinto,

di chi poco conta,

di un’ombra e il suo pianto.

 

Vieni viandante, vedi e poi viaggia,

racconta del rosso e racconta del blu,

di chi è da tanto che aspetta la pioggia,

di chi è da tanto che nasconde virtù.

 

Vieni viandante, vedi e ricorda,

dell’ombra di un uomo, del rosso e del resto,

che quel che galleggia è spesso la merda,

racconta del resto, del buono e l’onesto.

 

Vieni viandante, allunga una mano,

un gesto, un sorriso o solo un segno,

la voce diffondi vicino e lontano,

che l’ombra che vedi è un uomo che sogna.

 

 

 

 

 

 

In quest’opera, dai toni volutamente esasperati, Glab vuole descrivere la multiformità di un problema, che da tempo ha travalicato l’aspetto prettamente sanitario e ambientale, insinuandosi sottopelle fino a toccare aspetti psicologici e sociali, di chi lo vive.

Il rosso che permea il paesaggio è quello che vediamo ed è quello che ci aspettiamo di vedere, oltre quello non vediamo altro.

Quel colore denso è abitato di uomini e di donne, ombre che attraversano momentaneamente il campo visivo.

C’è vita al di la dal vetro, invischiata e bloccata dalla ruggine, la vita di una città ricca di storia e di storie troppo lunghe da raccontare.

Una città martire del progresso, schiava del ricatto e dell’indifferenza.

Qui c’è vita e tanto altro, chiediamo al viandante di guardarla un momento, per come la vediamo noi, per quella che è da più di duemila anni.

Apriamo questa finestra così che possa cambiare un po d’aria.

Complementari di Hittenniana memoria il rosso e il verde vivono in noi in un dualismo cosmico che va oltre il binomio percettivo, un legame chimico indissolubile , che  a volte ci fa prede, nostro malgrado, della retorica del” purtroppo” e della logica del “che si può fare” rendendoci ombre che attraversano il campo visivo.

 

 

 

 

 

Vieni viandante, vedi e poi traccia un segno,

una linea semplice, un piccolo dono,

che sia portavoce di un’ombra e di un sogno,

già il tuo nome è benedetto, qui per tutti sei il Perdono.

 

 

 

 

gLAB -Taranto 2021

PRESS-LINK/ NEWS- veni vide dic

Casa dell'ambiente Torino

https://casadellambiente.it/think-green-la-mostra-per-celebrare-e-tutelare-lambiente/

Eventi-Margaret Sgarra

https://www.facebook.com/events/169600191866112

catalogo su ibs a cura di Margaret Sgarra 

https://www.ibs.it/think-green-libro-vari/e/9791220360593

 ISBN -9791220360593

ABSTRACT

Mostra ideata e curata da Margaret Sgarra per celebrare la sfera ambientale e incoraggiarne la tutela. Le artiste e gli artisti coinvolti riflettono sull'importanza della natura, sulla sua devastazione e s'interrogano sulle responsabilità dell'individuo in questa emergenza. Un percorso espositivo che si pone come obiettivo quello di sensibilizzare i fruitori sulla tematica della salvaguardia dell'ambiente. Il testo introduttivo è stato realizzato da Roberta Biasillo, Storica dell'ambiente. Artiste e artisti: Valentina Albanese, Anatema, Laura Ansaloni, Federica Cipriani, Gabriella Gastaldi Ferragatta, Giu.ngo-Lab (gLAB), Laura GuildA, La Chigi, Daniela e Francesca Manca, Daniele Notaro, Elisabetta Onorati, Samantha Passaniti, Francesca Rossello.

intervista. alla curatrice

https://www.corpoacorpo.org/sezioni/parole_a_confronto/incontri/intervista-giorgia-rossi-margaret-sgarra